sabato 28 febbraio 2009

Il sogno...


"Ho sognato che io, le mie ragazze e mia nonna ci trovavamo improvvisamente immerse nell'acqua di in un canale: prima era una strada e di colpo diventa un canale profondissimo. Tuttavia, nonostante il timore, io riesco a nuotare. Giro lo sguardo e vedo che mia figlia Chiara ha risalito una sponda e che non è nemmeno tanto bagnata, affianco a me nuota tranquilla Arianna, la mia piccolina, la testa fuori dall'acqua cone un cagnolino. Allora, mi giro indietro e, con grande sollievo, vedo mia nonna che nuota anche lei! Poi, inaspettatamente, il canale finisce: è più breve di quanto immaginassi e noi tre raggiungiamo Chiara, anche noi praticamente asciutte."


La verità è che la nostra famiglia sta attraversando un periodo terribile. Però, io dico alla nonna:
"CORAGGIO, nuotiamo insieme, come sempre unite, dai che lo sappiamo fare! E vedrai che il tunnel sarà più breve e meno pericoloso di quanto possiamo immaginare ora!"

martedì 24 febbraio 2009

DEDICATO ALLA NONNA...CHE DICE DI VOLER VIVERE PER SEMPRE...

SENTI SENTI NONNA COME LA PENSANO I GRANDI DEL MONDO RIGUARDO ALLA VITA E ALLA MORTE CORPORALE:



"La verità segreta del mondo è che tutte le cose sussistano per sempre, e non muoiano ma si sottraggano per un po' alla vista e in seguito facciano ritorno. Niente muore; gli uomini si fingono morti e si sottopongono a finti funerali e a dolenti necrologi, mentre loro stanno là, a guardare dalla finestra, belli sani e a posto, in qualche nuova guisa foggiati."
Ralph Waldo Emerson


"Fui già qui un tempo,
Quando non lo so,
Conosco quell'erba oltre la soglia,
La fragranza che penetra dolce,
Il sospirato suono, i luccichii alla riva.
Mi sei appartenuta già -
Quanto tempo fà, non so:
Ma, quando la rondine s'alzò,
Si volse il tuo collo al punto
Ch'un velo cadde, - che sempre lo seppi."
Dante Gabriele Rossetti


"Vive e muore molte volte l'uomo,
Fra le sue due eternità,
Dalla stirpe l'una, dall'anima l'altra,
Ben lo sapeva l'antica Irlanda.
Sia che nel suo letto muoia,
O che l'atterri un colpo di fucile,
Il peggio che ha da temere
E' una breve dipartita da quei cari.
Benché la fatica dei becchini
Sia lunga, affiliati sono i loro badili,
Forti i loro muscoli all'opera.
Non fanno che ricacciar i loro morti
Nella mente umana ancora."
W.B. Yeats


"La nostra nascita non è che un sonno e un oblio;
L'anima che ci accompagna, stella di nostra vita,
D'altro seggio gode, ben altrove,
E da tanto lontano è giunta non già
Tutta dimenticata di sua prima natura
Nè in nudità di sé completa, che anzi,
Trascina a noi con sé i gran nombi di gloria
Dal Dio che è nostra casa.
Indugia su noi bambini per un poco il Cielo!"
William Wordsworth


"Il mio principio è: vivi in modo che tu possa desiderare di tornare a vivere - com'è tuo dovere - poiché in ogni caso tu vivrai infatti di nuovo!"
Nietzsche


"So che in me non cè morte. Non c'è dubbio che sono già morto diecimila volte. Rido di ciò che chiami consumazione, e conosco la vastità del tempo."
Walt Whitman


"Sappi dunque che dal gran silenzio ritornerò...
Non dimenticare che a te verrò di nuovo...
Un breve momento, un po' di riposo sul vento,
e un'altra donna mi porterà in grembo."
Kalil Gibran


"Con l'anima dell'uomo,
succede come con l'acqua:
viene dal cielo, e al cielo
risale, per tornare alla terra,
in eterna alternanza."
Goethe


"Non è più a sorprendere il fatto d'esser
nati due volte invece di una; perché
tutto in natura è resurrezione."
Voltaire


"Legime tosto, o Lettor, se truovi diletto in me,
poiché di rado assai tornerò in codesto mondo."
Leonardo Da Vinci


"Tanto meglio se in una mia vita futura non dovessi essere un re: vivrò ciò non di meno una vita attiva e, alla sua conclusione, mi sarò guadagnato meno ingratitudine."
Federico Il Grande

domenica 22 febbraio 2009

FILASTROCCHE TOSCANE SEMPLICI DA CANTARE AI BAMBINI TENENDOLI SULLE GINOCCHIA.


DINDIRINDINA, DINDIRINDINA

SETTE PECORE E UN'AGNELLINA

SE NE AVESSI UN ALTRO PAIO

METTEREI SU UN PECORAIO

PECORAIO DALL'ARNO IN LA'

PRENDI LE PECORE E VIEN DI QUA!

DIRIDIN DIDIN DIDINDIN

DIRIDIN DIDIN DIDIN

DIRIDIN DIDIN DIDINDIN

DIRIDIN DIDIN DIDIN

SI FARA' TUTTO UN RINGRUNO

DI TRE BRANCHI

SE NE FA UNO.

sabato 21 febbraio 2009

FILASTROCCHE TOSCANE DA CANTARE AI BAMBINI TENENDOLI SULLE GINOCCHIA.

MA NA' PIAZZA,
MA NA' PIAZZA,
CI PASSO'
UNA LEPRE PAZZA.
UNO LA VIDE,
UNO L'AMMAZZO'
UNO LA CUCINO',
UNO SE LA MANGIO'.
L'ALTRO ANDO'
PER IL PANE E PER IL VINO
MA NON CI TROVO'
MANCO UN BOCCONCINO,
ALLORA ANDO' SOTTO IL TAVOLO
A LECCAR L'OSSO
E CON UN CALCIO
LO BUTTARON FORA.

venerdì 20 febbraio 2009

Antica filastrocca toscana da cantare ai bambini tenendoli sulle ginocchia.


TARABARALLA, TARABARALLA,
IL PRETE SONA E LA SERVA BALLA.
QUANDO VEDE CHE GLI VA BONA
IL PRETE BALLA E LA SERVA SONA.
DIRIDIN DIDIN DIDIN DI
DIRIDIN DIDIN DIDI'
DIRIDIN DIDIN DIDIN DI
DIRIDIN DIDIN DIDI'
E TARABARALLA TARABARALLA,
IL PRETE SONA E LA SERVA BALLA.
E QUANDO VEDE CHE GLI VA BONA
IL PRETE BALLA E LA SERVA SONA

martedì 17 febbraio 2009

Spirale di eventi tristissimi...


"Marina, stanno accadendo tante di quelle cose terribili che, a volte, mi dico che ne deve succedere una più tremenda di tutte per poter soddisfare non so chi e porre, finalmente, fine a questa spirale di sofferenze..."
novembre 2006

domenica 15 febbraio 2009

Consiglio della nonna Angiola in un momento di difficoltà e di pericolo...per il Bene.


"Tutto sbagliato. Tutto da rifare. Quando ci si trova in queste situazioni, non si deve stare lì a rinvangare con gli altri e con sé stessi, bisogna voltare pagina, senza esitazione e prendere atto dei propri errori per non ricadere. Domani è un altro giorno e bisogna andare avanti, sempre, con coraggio e, sempre, per il bene. Allontana le persone negative e fuggi via dai luoghi della mortificazione, con fermezza. Chiedi aiuto a Dio e aiutati in tutti i modi onesti possibili immaginabili: rispettandoti e facendoti rispettare. Quando non si ha più la fiducia, è finita: non fidarti di chi ti ha tradito più d'una volta. Bisogna difendersi senza fare del male: niente dispetti, né ripicche, cattive azioni e brutti pensieri. Vivi in grazia di Dio di giorno e dormi sonni tranquilli la notte, per quanto ti è possibile. Ricorda: "Male non fare, paura non avere." E che Dio, che vede e sa tutto, renda ad ognuno di noi secondo il merito. Questo ti dico io che ti ho a cuore, per il Bene."

venerdì 13 febbraio 2009

Il dono di lunga vita...

"...la nonna avrebbe voluto vivere per sempre e si perdeva in quella sorta di contemplazione dell’Infinito. I suoi occhi erano colmi di commozione, c’era un non so ché di poetico nelle sue parole…e salmodiava, ringraziando il suo Dio per il dono della vita e per l’immensità imperscrutabile della Creazione. Il fatto è che le preghiere non sono mai fini a sé stesse, che il suo Dio l’ascoltò e che, infine, l’esaudì. Tuttavia, non bisognerebbe eccedere di zelo nei confronti del Divino e per quanto l’essere vivi e il sapere di dovere un giorno morire siano certezze granitiche, a vivere troppo a lungo si rischia di vedere soffrire finanche morire coloro che amiamo e il dono di lunga vita, anche quando l’amore per i nostri cari si rivela, imprevedibilmente, più grande dell’attaccamento alla nostra stessa vita, purtroppo, non è barattabile..."

mercoledì 11 febbraio 2009

MARIA...


Oggi è la ricorrenza dell'apparizione della Madonna a Bernadette Soubirous, 11 febbraio 1858, nella grotta di Lourdes.
Angiola, mia nonna, la Continentale, è devotissima della Madonna di Lourdes e di Santa Bernadette.
Angiola è andata a Lourdes molte volte: con Chiara mia figlia, ragazza autistica, con sua figlia Mariuccia, che allora stava bene ma che oggi è gravente malata di SLA, malattia fortemente invalidante che si contende il primato della sofferenza con la lebbra.
E' desiderio della nonna che io pubblichi l'Ave Maria su questo blog, così come lei l'ha imparata da bambina: in latino.


Ave Maria, gràtia plena,

Dòminus tècum,

benedìcta tu in mulièribus,

et benedìctus fructus vèntris tui, Iesus.

Sancta Maria, mater Dei,

ora pro nobis peccatòribus,

nunc et in hora mortis nòstrae.

Amen

giovedì 5 febbraio 2009

Il senso della vita...

"A volte penso al senso della vita e mi dico: Quel che ho vissuto un attimo fa è già passato! Marina, lo sai che ti dico? Mi sa tanto che sono arrivata alla mia età per dire che questa vita è solo un'illusione."